• Campionati del Mondo,  Hockey Italia,  I Libri,  Partite storiche,  Personaggi,  Storia di un hockey antico

    1947, quando il Portogallo firmò la storia

    Domenica scorsa il Portogallo ha alzato al cielo l’ultima edizione della Coppa del Mondo, battendo l’Argentina ai rigori. Un trionfo che è stato festeggiato dall’intero paese, capeggiato dal Presidente Marcelo Rebelo de Sousa che ha omaggiato i campioni, Angelo Girao in testa. Per i rossoverdi si è trattato della vittoria numero 16, un numero di successi notevole. Ma quando è nato il mito dell’hockey nel paese di Helder Nunes? La risposta è semplice: il 21 maggio del 1947. Quel giorno il Pavilhao dos Desportos era stracolmo. Si narra di oltre 10 mila spettatori pronti a festeggiare la propria Nazionale, altrettanti fuori, incollati alle radio. E un intero paese pronto a…

  • Aneddoti,  Coppa dei Campioni,  Hockey Italia,  Personaggi

    Giulio Cocco, Ale Verona e gli italiani di Portogallo

    C’è anche un po’ d’Italia nel campionato più spettacolare del mondo. In Portogallo oggi possiamo trovare i giocatori più forti in circolazione, ad esclusione dei talenti che militano del Barcellona. E nella NBA dell’hockey possiamo ammirare anche i nostri Giulio Cocco e, da settembre, Alessandro Verona. L’immenso potere del dio denaro e dei colossi del calcio, che grazie alla passione per le loro modalidades dispensano finanziamenti alle sezioni hoquei, ha definitivamente scavato un solco tra il campionato portoghese e il resto delle leghe europee. Oggi in terra lusitana l’hockey mantiene lo status di disciplina seguita con grande affetto, come confermano le presenze sugli spalti, mentre ai grandi investimenti viaggiano di pari passo i risultati sportivi.…

  • Aneddoti,  Coppa dei Campioni,  I grandi Club,  Partite storiche,  Personaggi

    Porto e una maledizione chiamata Eurolega

    Una maledizione. Solo così si può spiegare l’astinenza da vittoria del Porto, che insegue l’Eurolega dal lontano 1990. Quasi 30 anni senza successi, una serie di delusioni che hanno visto l’apice il 2 giugno del 2013, quando la Dragao Caixa si ammutolì per il golden gol di Diogo Rafael, che consegnava il titolo agli eterni rivali del Benfica. Le cifre che hanno fin qui accumulato i Dragoes sono impressionanti: 11 finali perse, delle quali ben 8 nelle ultime 20 edizioni. Cinque delle ultime sei sconfitte sono giunte per mano del Barcellona, autentico giustiziere del club portista, oltre una serie infinita d’incredibili coincidenze negative. Che esista una “maledizione Béla Guttmann”, esattamente…

  • Acquista Libri,  I Libri

    50 MINUTI DI GLORIA

    Volume I (1982-1996) Il Volume 1 narra la storia moderna dell’hockey pista. Si parte dal 1983, con l’introduzione dei playoff, fino al 1996, stagione in cui cessano l’attività le gloriose Amatori e H.C. Lodi, il Roller Monza e la Reggiana. Nel mezzo potrete rivivere grandi emozioni: dagli indimenticati derby tra Novara e Vercelli, dove si cimentarono leggendari protagonisti  come Martinazzo e Girardelli, Crudeli e Mariotti, passando per Trussel, Vitor Hugo, Amato e Bernardini. Poi le coppe europee, con le prime vittorie di Porto e Barçelos a spezzare l’egemonia del Barcellona. I successi del Liceo, l’Igualada delle sei Coppe. E ancora le Nazionali, con i trionfi mondiali di Sertaozinho e La…

  • Aneddoti,  Coppa CERS WSE,  Partite storiche

    WSE Cup o Coppa CERS, è comunque una grande storia (che parla anche italiano)

    Nata nel 1981 su esempio della Coppa UEFA del calcio, la Coppa CERS è stata nel suo primo terzo di vita la “Coppa degli italiani”. Stregata per quarant’anni la Coppa dei Campioni, è nella terza competizione internazionale che nostri i club trovano la loro massima espressione. Che dal 2018 ha mutato il nome in WSE Cup. 1981 prima coppa con 10 partecipanti: vince il Sesimbra Il 25 Aprile del 1981 debuttano nella neonata competizione due squadre italiane: l’Amatori Lodi ospitando gli svizzeri del Vevey e la Reggiana, che si sobbarca un viaggio a Darmstadt, in Germania. Le partecipanti sono solamente 10, quattro disputano un turno eliminatorio (Sesimbra Vs Gujan-Mestras e…

  • Personaggi

    Dario Rigo, campione senza tempo

    Vent’anni sulla breccia per un giocatore universale, capace di adattarsi all’hockey moderno già in tempi antichi Vent’anni sulla breccia per un giocatore universale, capace di adattarsi all’hockey moderno già in tempi antichi. Nato il 1° aprile del ’70, Dario Rigo è esploso a Trissino, in nella scuola che ha sfornato talenti con Faccin e Dal Lago, giusto per citarne un paio. Dotato di talento sopraffino, Rigo brucia le tappe e inizia a mettersi in mostra quando, ancora minorenne, diventa colonna della formazione di biancazzurra. Siamo alla fine degli anni ’80 e l’hockey italiano sfornava talenti in continuazione. Attaccanti fenomenali – Amato e Ale Bertolucci per citarne un paio – e…

  • Aneddoti,  Personaggi,  Storia di un hockey antico

    Jesus Correia “Os dois Amores”

    Un giocatore unico, un talento capace di vestire contemporaneamente la maglia della selezione di fútbol e…quella di hoquei! La storia di Jesus Correia è qualcosa di assolutamente unico, probabilmente senza eguali. Una doppia vita vissuta tra l’essere un fenomeno dell’hockey e un campione nel calcio. Un atleta straordinario, capace parallelamente di vestire la sia la maglia della nazionale di hoquei em patins, che quella di fùtbol. Oggi una carriera simile sarebbe  improponibile, sia per l’accavallarsi degli impegni sportivi, che per l’assoluta differenza tecnica tra le due discipline. Antonio Jesus Correia nasce a Paço d’Arcos il 3 aprile 1924 e inizia a giocare giovanissimo nella Associação Académica, passando poi al Salésias,…

  • Campionati del Mondo,  Hockey Italia,  Storia di un hockey antico

    1988, a La Coruna l’Italia è ancora Campione del Mondo

    Nella storia dell’hockey italiano c’è una manifestazione che ha segnato in maniera indelebile questo sport: il Mundial di La Coruna ’88. 50 minuti di gloria ne dedica un paragrafo cospicuo, addentrandosi in maniera emozionante nei meandri del più grande successo Azzurro. Il più difficile, il più clamoroso. (…) La Spagna è ancora terra di conquista per la Nazionale italiana, che dopo Spagna ’82 ed il successo della squadra di Zoff e Paolo Rossi, scrive un’altra bellissima pagina di sport, riuscendo a vincere un titolo mondiale in casa dei maestri, grazie a Cupisti e Marzella, che emulano splendidamente la leggendaria squadra di Enzo Bearzot. È il dolce settembre galiziano, con il suo…

  • Coppa dei Campioni,  Hockey Italia,  Partite storiche,  Storia di un hockey antico

    1946, a Montreux la prima…Coppa dei Campioni

    1946, mentre il mondo lentamente si rialza dalla guerra, lo sport riparte con l’hockey a fare da traino. E a Montreux domina l’Hockey Monza Aprile 1946, la guerra è appena terminata. L’Europa intera sta provando a rialzarsi, contando milioni di morti e intere comunità distrutte. E con una simile devastazione, anche lo sport è al collasso. In Italia il calcio fatica a ricucire gli strappi tra nord e sud, mentre la Gazzetta dello sport a stento rimette in piedi il Giro d’Italia, con le sfide tra Bartali e Coppi che riportano un senso di unità ad un paese in cui mancava tutto, strade comprese.Nonostante uno scenario desolante, l’hockey riusciva a mantenersi…

  • Aneddoti,  Campionati del Mondo,  Hockey Italia,  Partite storiche

    Italia – Spagna, un “clasico”

    Nell’hockey su pista Italia – Spagna non sarà mai una partita come le altre. È un “clasico”, che mette di fronte due scuole di pensiero che scontrano dalla notte dei tempi. Con esattezza dal 23 Maggio del 1947, quando a Lisbona, nel loro debutto Mondiale, le Furie Rosse fecero capire che la storia l’avrebbero scritta con prepotenza. Quel giorno, davanti a 16 mila tifosi portoghesi, Jorge Trias e Tito Màs sorpresero 4-3 l’Italia. Gli Azzurri provarono ad arginare la forza degli emergenti spagnoli con le stoccate del duo triestino Poser – Mario Cergol, chiudendo gli spagnoli nella loro area. Ma nemmeno i tiri accompagnati di capitan Kullmann poterono contro il…