Hockey Italia

1936, il Mondiale sotto gli occhi di Adolf Hitler

Il Primo Campionato del Mondo si gioca alla Stadthalle di Stoccarda: circa 10 mila spettatori gremirono l’impianto nel corso delle 5 giornate di gare  

Siamo nella Germania Nazista, nel periodo più buio della storia del Mondo. L’ideologia Nazionalsocialista si sta espandendo in tutta la nazione e tra i mezzi di propaganda utilizzati dal regime vi era ovviamente anche lo sport,  

Il 2 Aprile del 1936 la Stadthalle di Stoccarda era gremita da oltre 10 mila spettatori.
Il meraviglioso palazzetto, sede del 1° Campionato del Mondo, vantava un parquet intrecciato e ogni tipo di comfort moderno.
Per il Nazismo si trattava dell’ulitmo banco di prova in vista dell’Olimpiade di Berlino 1936. 
Il grande Luigino Kullmann nelle sue memorie rivelò che in tribuna, ad assistere alla vittoria dell’Italia sulla Germania, spuntò anche Adolf Hitler…

“(…) Gli Azzurri si guardavano sbigottiti,
mentre i dodicimila della Stadthalle urlavano il tanto classico, quanto atroce “Heil Hitler“, imitati in pista dal quintetto in maglia bianca. Cergol si avvicinò a Zorloni, bisbigliando un simpatico “casso, l’è Itler!” con gli italiani fermi, immobili, in attesa di capire quando sarebbe stato possibile riprendere un gioco che in realtà non era mai stato interrotto (…).

Tratto dal libro “Hockey pista, un grande romanzo”  Linee Infinite Edizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *