• Campionati del Mondo,  Hockey Italia,  I Libri,  Partite storiche,  Personaggi,  Storia di un hockey antico

    1947, quando il Portogallo firmò la storia

    Domenica scorsa il Portogallo ha alzato al cielo l’ultima edizione della Coppa del Mondo, battendo l’Argentina ai rigori. Un trionfo che è stato festeggiato dall’intero paese, capeggiato dal Presidente Marcelo Rebelo de Sousa che ha omaggiato i campioni, Angelo Girao in testa. Per i rossoverdi si è trattato della vittoria numero 16, un numero di successi notevole. Ma quando è nato il mito dell’hockey nel paese di Helder Nunes? La risposta è semplice: il 21 maggio del 1947. Quel giorno il Pavilhao dos Desportos era stracolmo. Si narra di oltre 10 mila spettatori pronti a festeggiare la propria Nazionale, altrettanti fuori, incollati alle radio. E un intero paese pronto a…

  • Aneddoti,  Coppa dei Campioni,  Hockey Italia,  Personaggi

    Giulio Cocco, Ale Verona e gli italiani di Portogallo

    C’è anche un po’ d’Italia nel campionato più spettacolare del mondo. In Portogallo oggi possiamo trovare i giocatori più forti in circolazione, ad esclusione dei talenti che militano del Barcellona. E nella NBA dell’hockey possiamo ammirare anche i nostri Giulio Cocco e, da settembre, Alessandro Verona. L’immenso potere del dio denaro e dei colossi del calcio, che grazie alla passione per le loro modalidades dispensano finanziamenti alle sezioni hoquei, ha definitivamente scavato un solco tra il campionato portoghese e il resto delle leghe europee. Oggi in terra lusitana l’hockey mantiene lo status di disciplina seguita con grande affetto, come confermano le presenze sugli spalti, mentre ai grandi investimenti viaggiano di pari passo i risultati sportivi.…

  • Aneddoti,  Coppa dei Campioni,  I grandi Club,  Partite storiche,  Personaggi

    Porto e una maledizione chiamata Eurolega

    Una maledizione. Solo così si può spiegare l’astinenza da vittoria del Porto, che insegue l’Eurolega dal lontano 1990. Quasi 30 anni senza successi, una serie di delusioni che hanno visto l’apice il 2 giugno del 2013, quando la Dragao Caixa si ammutolì per il golden gol di Diogo Rafael, che consegnava il titolo agli eterni rivali del Benfica. Le cifre che hanno fin qui accumulato i Dragoes sono impressionanti: 11 finali perse, delle quali ben 8 nelle ultime 20 edizioni. Cinque delle ultime sei sconfitte sono giunte per mano del Barcellona, autentico giustiziere del club portista, oltre una serie infinita d’incredibili coincidenze negative. Che esista una “maledizione Béla Guttmann”, esattamente…

  • Personaggi

    Dario Rigo, campione senza tempo

    Vent’anni sulla breccia per un giocatore universale, capace di adattarsi all’hockey moderno già in tempi antichi Vent’anni sulla breccia per un giocatore universale, capace di adattarsi all’hockey moderno già in tempi antichi. Nato il 1° aprile del ’70, Dario Rigo è esploso a Trissino, in nella scuola che ha sfornato talenti con Faccin e Dal Lago, giusto per citarne un paio. Dotato di talento sopraffino, Rigo brucia le tappe e inizia a mettersi in mostra quando, ancora minorenne, diventa colonna della formazione di biancazzurra. Siamo alla fine degli anni ’80 e l’hockey italiano sfornava talenti in continuazione. Attaccanti fenomenali – Amato e Ale Bertolucci per citarne un paio – e…

  • Aneddoti,  Personaggi,  Storia di un hockey antico

    Jesus Correia “Os dois Amores”

    Un giocatore unico, un talento capace di vestire contemporaneamente la maglia della selezione di fútbol e…quella di hoquei! La storia di Jesus Correia è qualcosa di assolutamente unico, probabilmente senza eguali. Una doppia vita vissuta tra l’essere un fenomeno dell’hockey e un campione nel calcio. Un atleta straordinario, capace parallelamente di vestire la sia la maglia della nazionale di hoquei em patins, che quella di fùtbol. Oggi una carriera simile sarebbe  improponibile, sia per l’accavallarsi degli impegni sportivi, che per l’assoluta differenza tecnica tra le due discipline. Antonio Jesus Correia nasce a Paço d’Arcos il 3 aprile 1924 e inizia a giocare giovanissimo nella Associação Académica, passando poi al Salésias,…

  • Personaggi

    Luigino Kullmann entra nella storia

    Al pioniere verrà dedicata una strada nella sua Monza: mai un hockeista italiano aveva raggiunto un simile riconoscimento. Una strada dedicata ad un giocatore di hockey su pista è un evento unico, accolto con orgoglio anche dal mondo dell’hockey su pista e del pattinaggio. Figlio di una pattinatrice nativa del Baden-Wurttemberg, che con il padre gestiva uno dei primi cinematografi del secolo, Luigino Kullmann si trasferì a Monza intorno alla fine degli anni ’20. E proprio a Monza esplose il suo amore il pattinaggio, una passione che ne caratterizzò l’intera vita.Il primo passo lo mosse nel 1933, quando insieme ad altri soci fondo l’Hockey Club Skating Monza arrivando a giocare…